Martedì 30 aprile 2024 si è svolta ad Orvieto una cerimonia di grande rilievo culturale e comunitario: l'inaugurazione della nuova palazzina servizi CSM e SERD, dedicata al professore Sante de Sanctis, figura emblematica nella storia della psichiatria italiana. Questo evento non solo ha segnato un momento importante per la comunità locale ma anche per il campo della salute mentale e della prevenzione.

Un omaggio a due pionieri

La cerimonia ha avuto luogo in presenza di numerose autorità e rappresentanti istituzionali. Tra gli ospiti illustri, abbiamo visto la partecipazione del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, del direttore generale dell'Azienda USL Umbria 2, dott. Piero Carsili, e di altre figure di spicco come l'eccellenza prefetto Giovanni Bruno e il vescovo di Orvieto, monsignor Gualtiero Sigismondi.

La nuova struttura non solo porta il nome di Sante de Sanctis ma ospita anche una sala riunioni intitolata al dott. Antonio Bergami, noto per il suo impegno nella prevenzione del burnout tra il personale sanitario. Questi tributi sottolineano l'impegno continuo nel campo della psichiatria e della salute mentale, celebrando le radici storiche e l'evoluzione contemporanea della disciplina.

L'Evento e gli interventi

Moderato e organizzato dal dott. Massimo Marchino, psichiatra dell'Usl Umbria 2, l'evento ha offerto una serie di interventi significativi. Tra i relatori, il dott. Augusto Pasini e la dott.ssa Sonia Biscontini hanno condiviso le loro visioni sulla priorità della salute mentale e della prevenzione nell'attuale panorama sanitario. Anche il dott. David Lazzari, presidente dell'Ordine Nazionale degli Psicologi, ha partecipato, sottolineando l'importanza dell'approccio umano nella cura psicologica.

Memorie e riflessioni

Il culmine emotivo della giornata è stato raggiunto con gli omaggi allo psichiatra Antonio Bergami, ricordato dalla moglie Paola Mazzoni per l’enorme contributo sanitario alla comunità e a Sante de Sanctis, nativo proprio di Parrano (Orvieto). Il dott. Marco Valerio de Sanctis, pronipote e presidente di Opera Sante de Sanctis e il professor Giovanni Pietro Lombardo, professore ordinario delle scienze e tecniche psicologiche presso la “Sapienza” facoltà di medicina e di psicologia di Roma, hanno offerto riflessioni profonde sul contributo della figura di Sante de Sanctis alla psicologia, psichiatria e neuropsichiatria infantile. Il suo lavoro non solo ha lasciato un'impronta indelebile nella comunità scientifica ma continua a influenzare le pratiche attuali.

L'intervento del professor Lombardo ha particolarmente colpito l'auditorio quando ha descritto l'eredità di Sante come "una ricchezza e varietà di impegno istituzionale e scientifico", enfatizzando come la sua vita e il suo lavoro continuino a essere una fonte di ispirazione per molti.

Un impegno rinnovato

Con l'inaugurazione di questa palazzina , Orvieto si conferma un centro di eccellenza nella cura della salute mentale, riaffermando con l’intitolazione  l'importanza di un approccio che integra cura, ricerca e educazione. La giornata non è stata solo un momento di ricordo, ma anche un rinnovo dell'impegno verso la salute psicofisica a livello locale e nazionale.

Opera Sante de Sanctis e tutti i partecipanti hanno espresso gratitudine e orgoglio per questo significativo passo avanti, che non solo rende omaggio a grandi figure del passato, ma si proietta anche verso il futuro della cura della salute mentale in Italia.

Il Progetto “Autismo al Centro” è concepito per rispondere alle necessità delle famiglie con persone dello spettro autistico nella provincia di Teramo.
Ecco i punti chiave su come partecipare.

Chi ne beneficia?

  • Chi ha certificazione di diagnosi primaria di disturbo dello spettro autistico
  • Residenza in uno dei comuni appartenenti agli Ambiti Distrettuali Sociali della provincia di Teramo

Chi Partecipa?

  • Dai 6 ai 21 anni (Azione B: percorsi di assistenza alla socializzazione dedicata ai minori e all’età di transizione fino ai 21 anni)
  • Dai 18 ai 45 anni (Azione F: progetti sperimentali volti alla formazione e all’inclusione lavorativa)
  • Solo per i centri estivi (nell' Azione B) è riservata una quota anche a persone fino a 45 anni

Come completare la domanda?

Compilare Allegato A “Domanda di Partecipazione” allegando:

  • copia documento di identità in corso di validità della persona con disabilità
  • copia di certificazione di disabilità ai sensi della L.104 e/o del certificato di invalidità civile (no certificazioni con OMISSIS) e/o della diagnosi dell’UOC di Neuropsichiatria del Servizio Sanitario Nazionale, ove si evinca la PRIMA diagnosi di disturbo dello spettro autistico.
  • titolo di soggiorno se cittadino straniero
  • in casi di persone rappresentate da terzi: copia del provvedimento di protezione giuridica o altra documentazione che legittimi l’istante a rappresentare la persona disabile unitamente a copia del documento di identità.

Come e dove presentare la domanda

  • CONSEGNA A MANO: presso “Ufficio Protocollo del Comune di Atri” (orari di apertura: da lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11 e il giovedì dalle ore 15 alle ore 17.)
    IMPORTANTE: busta chiusa con la documentazione presentata con indicati:
    - Mittente “nome, cognome e indirizzo”
    - Destinatario: “Comune di Atri – Area Servizi Interni e ai Cittadini, Ufficio Servizi alla Persona, Piazza Duchi D’Acquaviva, 64032 Atri (TE).
    - Dicitura obbligatoria: “Domanda di Partecipazione al Progetto “Autismo al Centro”.
  • INVIO A MEZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA):
    - Inviando PEC ad indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    - Scansionando la documentazione in formato PDF
    - Dicitura: "Domanda di partecipazione al Progetto "AUTISMO AL CENTRO"
  • PRESENTAZIONE TRAMITE PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA:
    Presentare la domanda al proprio Comune di residenza, che entro 3 giorni dovrà inoltrare tramite PEC la domanda al Comune di Atri.

 

L'Avviso pubblico e la modulistica sono disponibili QUI.

È possibile scegliere di partecipare a tutte le attività in riferimento alla propria fascia d’etá. Per i centri estivi si possono indicare 2 preferenze.
Vi aspettiamo, ci siamo anche noi!

 

A Fattoria sociale villa Irelli Torna "il giardino: laboratori in villa ", progetto patrocinato e sostenuto dal comune di Castellalto con Opera Sante de Sanctis ! ☺️

 

  • Uno spazio dedicato alle bambine e ai bambini con disabilità dai 4 ai 14 anni per trascorrere insieme il sabato pomeriggio negli ampi spazi verdi della Fattoria Sociale Villa Irelli sperimentando numerose attività.

 

  • Gratuito per Le famiglie aderenti al progetto residenti nel comune di Castellalto, che anche quest'anno è a sostegno delle proprie famiglie.

 

  • Personale qualificato che accompagna i bambini alla scoperta di laboratori socio- ricreativi- educativi con l’obiettivo di sviluppare e potenziare le abilità funzionali e relazionali e lavorare sull’inserimentosociale e scolastico.

 

Vi aspettiamo Sabato 13 Gennaio dalle 15 alle 18 Presso Fattoria sociale Villa Irelli, strada nazionale n 296, a Castelnuovo Vomano (Te) per le iscrizioni 🥳

Per info scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Oppure contattare il 3452351228

L'Autismo trova una nuova casa a Teramo: il nostro nuovo Ambulatorio

Entra nella lista d'attesa

 

CASTELNUOVO VOMANO. Terapia neuropsicomotoria e logopedica, intervento cognitivo neuropsicologico, sostegno alla genitorialità questi alcuni dei servizi offerti nell'Ambulatorio Dedicato all'Autismo dell'Opera Sante de Sanctis che è stato inaugurato oggi (16 settembre 2023) negli ampi spazi di Villa Irelli, a Castelnuovo Vomano, nel comune di Castellalto (TE).

Durante l'iniziativa - alla presenza di tutta l'equipe multidisciplinare, formata da medici specialisti, psicologi, psicoterapeuti, terapisti della riabilitazione, assistenti sociali ed educatori professionali altamente qualificati - sono stati mostrati gli ambienti (ben sei stanze per le terapie e un'ampia palestra) e sono stati spiegati i servizi che puntano a sviluppare le potenzialità uniche di ciascun paziente, attraverso un'assistenza completa che mette l'individuo al centro.

L'Opera Sante De Sanctis, presieduta da Marco Valerio de Sanctis, è stata fondata nel 1898, è una struttura di riferimento in Italia per l'autismo e la riabilitazione seguendo la metodologia di Sante De Sanctis, padre della neuropsichiatria infantile in Italia, che si basa su un approccio integrato in cui la coscienza di sé, l'autostima, il superamento delle difficoltà e la possibilità di interazione con gli altri, sono aspetti fondamentali. Per questo a Villa Irelli e nell'adiacente Fattoria Sociale si andrà oltre la terapia sanitaria, per offrire anche una vasta gamma di attività sportive, ludico-ricreative ed educative, compresi gli interventi assistiti con gli animali e servizi di sostegno alla genitorialità e il parent training.

Tra gli intervenuti all'inaugurazione: l'assessore regionale alle Politiche Sociali Pietro Quaresimale, la delegata alla disabilità, al job placement e al welfare studentesco dell'Università degli Studi di Teramo, Alessandra Martelli, anche in rappresentanza del Magnifico Rettore Dino Mastrocola; il sindaco e l'assessora alle Politiche Sociali del Comune di Castellalto, rispettivamente Aniceto Rocci e Sara Picone.

Gli ambulatori si trovano a Villa Irelli dove da anni c'è l'omonima Fattoria Sociale che propone periodicamente iniziative e progetti in ambito socio-ricreativo e culturale come A-bilmente, rivolto a bambini e bambine con disabilità dai 5 ai 14 anni con numerose iniziative e laboratori; Di Arti e di Mestieri con laboratori per giovani e adulti e Il giardino: laboratori in villa patrocinato dal Comune di Castellalto dedicato alle bambine e ai bambini con disabilità dai 6 ai 13 anni residenti nel comune stesso con appuntamenti organizzati il sabato pomeriggio.

"La realizzazione di questi ambulatori e l'apertura dei relativi servizi - dichiara il dottor Marco Valerio de Sanctis, Presidente dell'Opera Sante de Sanctis e discendente del fondatore – è una idea che avevamo da tempo e alla quale abbiamo lavorato con grande passione e impegno. La nostra attività viene portata avanti da più di 120 anni nel Lazio e in particolare a Roma, siamo attivi con molti progetti anche in Abruzzo, regione d'origine della mia famiglia, ma volevamo andare oltre e offrire anche servizi terapeutici preziosi per gli utenti e le loro famiglie. Ringrazio tutti i professionisti coinvolti e tutti coloro che sono intervenuti oggi all'inaugurazione. Siamo certi che questo servizio sarà molto apprezzato anche perché ad esso si affiancano le tante attività già avviate da anni come i laboratori educativi, ludici e ricreativi, oltre alle attività con gli animali".

 

Scopri di più

Opera Sante de Sanctis con la preziosa collaborazione della Dottoressa Flavia Caretto, psicologa e psicoterapeuta esperta in disturbo dello spettro autistico, ha affrontato la delicata tematica dell’Affettività e sessualità nell’autismo in un webinar tenutosi sabato 28 gennaio 2023. L’evento ha avuto lo scopo di sottolineare l’importanza della corretta informazione e formazione su argomenti delicati come l’affettività e la sessualità. Uno spazio dunque dedicato a famiglie, operatori e figure che quotidianamente ruotano intorno a bambini/ragazzi con disabilità.

Visualizza la locandina

CASTELNUOVO VOMANO. È stato un pomeriggio ricco di emozioni e positività quello che hanno vissuto i partecipanti all’iniziativa ‘Di arti e di mestieri. Cinque mesi di noi’ curato dall’Opera Sante de Sanctis con la Fattoria Sociale Villa Irelli che si è svolto sabato 10 luglio 2021. Protagonisti i circa 20 ragazzi e ragazze con disabilità, dai 15 anni in su, che da cinque mesi stanno seguendo i laboratori Fattoria Sociale Villa Irelli, a Castelnuovo Vomano, nel comune di Castellalto (TE), nell’ambito del progetto.

Leggi tutto: Una giornata per far conoscere i cinque mesi di attività del progetto Di Arti e di Mestieri e...

TERAMO. ‘Di arti e di mestieri’ è questo il titolo del progetto curato dall’Opera Sante de Sanctis con la Fattoria Sociale Villa Irelli rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità, in particolare con disturbo dello spettro autistico, dai 15 anni in su. Si tratta di un ciclo di laboratori che si terranno ogni venerdì dalle 15 alle 19 dal 5 marzo al 10 dicembre 2021 negli ampi e funzionali spazi della Fattoria Sociale Villa Irelli, a Castelnuovo Vomano, nel comune di Castellalto (TE).

Leggi tutto: Al via il progetto Di Arti e di Mestieri rivolto a ragazze e ragazzi con disabilità con la...

coronavirusIn relazione all’attuale emergenza sanitaria causata dall’epidemia da coronavirus, le attività dell’Associazione Opera Sante de Sanctis sono state adeguate a quanto indicato nelle disposizioni emanate in merito dalla Regione Lazio. La tutela della salute degli utenti e degli operatori risulta la nostra assoluta priorità in questo momento critico, unitamente all’adozione di ogni misura utile a contrastare la diffusione del contagio. A tale proposito invitiamo i familiari degli utenti alla scrupolosa osservazione di quanto descritto nel documento Indicazioni per lo svolgimento delle attività riabilitative in presenza e a rimanere costantemente aggiornati utilizzando le informazioni presenti sui principali siti istituzionali:

 

COVID-19: DOMANDE E RISPOSTE

Si è svolta il 3 ottobre 2015, nella splendida cornice del Comune di Parrano, ospiti della sala Consiliare, la XIIma edizione del Premio “Sante de Sanctis” alla presenza di un nutrito numero di partecipanti. A fare gli onori di casa è stata la viceprefetto aggiunto Simonetta Mignozzetti che ha ricordato come il Premio sia stata una delle priorità che gli sono state evidenziate dal Sindaco uscente, al momento dell’incarico.

Leggi tutto: La premiazione della XIIma edizione del Premio “Sante de Sanctis”

Nel giorno 23 Aprile 2009 le facoltà di Psicologia 1 e 2 dell’Università “Sapienza” di Roma hanno intitolato l’Aula Magna al prof. Sante de Sanctis, illustre psicologo e psichiatra, uno dei fondatori della psicologia e della neuropsichiatria infantile italiana e titolare della prima Cattedra di Psicologia sperimentale presso l'Università di Roma "Sapienza".

Leggi tutto: La Sapienza intitola a Sante de Sanctis l’Aula Magna delle facoltà di Psicologia

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.